Giorgia Catalano

Giorgia Catalano nasce a Ventimiglia (Im) nel 1971, ma vive a Torino dall’età di 2 anni.

In età adolescenziale nasce la sua passione per la radio, quando inizia a collaborare con la pugliese Radio Amica Stereo (non più attiva), promuovendo un format di intrattenimento musicale.

Attualmente, è voice over, storyteller, interprete di radiodrammi e speaker radiofonica.

E’ ideatrice, autrice, regista e co-conduttrice – con il Cav. Giorgio Milanese – del format di intrattenimento e approfondimento culturale (e non soltanto): «L’isola che non c’è», andato in onda dal 2013 al 2016 sulle frequenze in FM di Radio Italia 1 e, dal 2016, su Web Radio Network – www.wrnradio.eu. A partire da questa stagione (2019-2020) il format è diffuso anche da www.radio15minuti.it; www.r102.ch e www.radionostopbm.com con programmazioni differenti.

A nutrire il programma, interviste ad artisti anche molto noti. Solo per citare alcuni nomi: Margherita Fumero e Enrico Beruschi, Sergio Vastano, i Trettrè, Orietta Berti, Awanagana, Paola Melato (nipote della nota Mariangela), Paolo Di Giannantonio del TG1 e molti altri ancora.

Sue grandi passioni, fin da bambina, sono: il canto, la scrittura, e le arti decorative. Ha cantato, in passato, in grandi corali polifoniche piemontesi e friulane.

Collabora con periodici locali, quotidiani e riviste letterarie online, anche internazionali; sue liriche sono state interpretate in chiave teatrale, musicate e cantate, o lette durante trasmissioni radiofoniche, come «L’Uomo della Notte», condotta, in passato, da Maurizio Costanzo su Radio1 RAI. 

E’ stata intervistata dalla poetessa e giornalista Luigia Sorrentino, per Rai News, e da periodici e siti letterari. Una sua breve lirica è riportata sui marciapiedi di Strada San Mauro, a Torino, per il progetto: «Un fiume di parole – Rivivi Barca-Bertolla», ad opera dell’artista di fama internazionale, Opiemme.

Molte sue liriche sono state incluse in antologie e raccolte, il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza; inserite anche in opere letterarie riguardanti la storia della città di Torino, come “Porta Palazzo” di Piergiorgio Balocco e “Falchera”, di Federica Calosso (Graphot editrice).

A queste si aggiungono una sua raccolta poetica: «Un Passaggio verso le Emozioni» – Photocity edizioni (2012) e «Aquiloni Distratti» collettanea di poesia e narrativa, scritta con Giorgio Milanese, pubblicata dalla casa editrice Sillabe di Sale (2015).

Sul suo poetare si sono espressi critici letterari e giornalisti quali: Ninnj Di Stefano (autrice avviata alla Poesia da Salvatore Quasimodo, e grande amica di Alda Merini), Luciano Domenighini, Nazario Pardini (candidato al Premio Nobel per la Letteratura), Emanuele Marcuccio, Mario Barbero (giornalista e giallista) e non soltanto.

La Catalano è prefatrice, recensionista e curatrice editoriale. Tra le prefazioni, ha curato anche quella del volume: “Quattro chiacchiere con Margherita” di Margherita Fumero.

E’ Vicepresidente dell’Associazione di Promozione Sociale “Club dei Cento” di Giorgio Milanese, regolarmente iscritta al registro delle Associazioni della Città di Torino



Current track

Title

Artist